L'Altra Agrigento online

Blog di informazione libera e apartitica

Monday, Apr 22nd

Ultimo aggiornamento:05:33:07 AM GMT

Tu sei qui: Home

Una nuova casa per la famiglia Bellavia dopo la tragedia del 23 gennaio

E-mail Stampa PDF

Riavranno una casa i coniugi Bellavia e il piccolo Giovanni, unici superstiti del crollo della palazzina di Favara dove il 23 gennaio di quest'anno morirono due bambine di 3 e 14 anni, Chiara Pia e Marianna (Guarda il video commemorativo della tragedia). Esattamente nove mesi dopo, il 23 ottobre prossimo, la famiglia Bellavia si trasferirà in Via Capitano Callea, una traversa di Via Margherita, in una casa acquistata con i fondi del comitato "Pro Famiglia Bellavia" istituito dall'ex prefetto di Agrigento Umberto Postiglione. L'abitazione (di 140mq) è composta da tre piani, è stata rimessa a nuovo ed è stata anche arredata. Il Comitato pro-famiglia Bellavia è composto dal Professore Giuseppe Mancuso (Presidente del Comitato), dalla Professoressa Lina Urso Gucciardino, (Vice Presidente), dall'avvocato Luigi Troja (Segretario e Tesoriere) da Piera Graceffa e dall'ingegnere Vincenzo Di Rosa.

 

Nei giorni scorsi il Comitato ha provveduto a stipulare l’atto notarile presso il Notaio Antonino Pusateri di Agrigento, intestando l’immobile alla famiglia Bellavia.

Le somme residuate saranno investite in buoni fruttiferi intestate al piccolo Giovanni e fino al compimento della maggiore età.

Sabato prossimo, durante una conferenza stampa programmata alle 10:30, saranno elencati con trasparenza i nomi di chi ha versato soldi sul conto corrente aperto presso il Banco di Credito Cooperativo Agrigentino e subito dopo tutti alla consegna materiale dell'immobile davanti alle autorità e all'arcivescovo Montenegro.

Sotto il video commemorativo della tragedia.